Spazio Libero

Spazio Libero
logo Regione FVG
logo Consulta Regionale Associazioni dei disabili del FVG

13/08/2022 - ore 02:23

carattere piccolo carattere medio carattere grande alto contrasto

Sei in: HomeIstruzione > Rassegna Stampa

 Rassegna Stampa

08.10.2008 - Spazio Libero, sito realizzato per e con i disabili

Presentato ufficialmente a Febbraio di quest'anno a Innovation, al salone dell'innovazione a
Udine, ''Spazio Libero'': il nuovo portale per persone colpite da disabilità, realizzato non solo per i
disabili ma con i disabili stessi.

 

07.10.2008 - SANITÀ: KOSIC, PORDENONE MODELLO PER INTERO FVG

Tratto da: Il Messaggero

E' la "strategia dell'ascolto", attuata dalla Giunta regionale presieduta da Renzo Tondo, che sta guidando le scelte che daranno vita al nuovo modello sanitario pordenonese: ascolto delle esigenze di tutti gli attori del sistema, dalle istituzioni alla popolazione, passando naturalmente per il personale medico, paramerdico, tecnico, amministrativo, che sta producendo "decisioni importanti per la città e la provincia tutta".

 

25.09.2008 - PROT. SOCIALE: ASSISTENZA FARMACEUTICA ESTESA A DISABILI

 

02.09.2008 - Le prospettive dell'Ospedale di Pordenone

Tratto da: Il Messaggero

 

19.08.2008 - Muggia, pedana per disabili non allineata alle "zebre": attraversamenti pericolosi

Tratto da: Il Piccolo

il Piccolo — 19 agosto 2008   pagina 22   sezione: TRIESTE MUGGIA Pedana per disabili «non in linea» con il passaggio pedonale zebrato. Accade infatti a Muggia in via Battisti, dove un passaggio pedonale attrezzato per la mobilità autonoma dei disabili diventa un pericolo e di fatto non è fruibile per colpa di una pedana di salita-discesa dal marciapiede non è in linea e non coincidente con le zebre del passaggio pedonale. Un grido di allarme assai preoccupato per la disfunzione pedonale parte dal Comitato unitario provinciale handicappati (Cuph). Spiega il presidente Vincenzo Zoccano: «Ancora una volta viene impedita la piena fruibilità alle persone disabili dell’area urbana. A Muggia, in via Battisi angolo passo Roncalli, il passaggio pedonale attrezzato che dovrebbe aiutare gli handiccappati ad attraversare in sicurezza può essere invece fonte di un grave incidente».«Una carrozzina che si accinga ad attraversare quel passaggio pedonale infatti aggiunge - è costretta a deviare il percorso, uscendo così dalle strisce pedonali, in quanto la pedana di risalita si trova a più di due metri al di fuori del passaggio zebrato stesso. La deviazione avviene contro il senso di marcia. Così la persona in carrozzina è costretta a percorrere un tratto in mezzo alla strada e tra le macchine in corsa, al fine di potere risalire sul marciapiede mediante la pedana, posta non in linea con l’attraversamento pedonale. Ancora più pericolosa è la situazione se il percorso del disabile avviene in senso opposto da quello appena descritto».L’associazione, con sede a Villa Sartorio di via Modiano e la segreteria operativa all’Unione italiana ciechi (tel.040-768046 mail: cuph.ts@katamail.com) chiede dunque alle istituzioni muggesane di correggere l’errore con urgenza, «prima che ci scappi il morto», e che si facciano coincidere le due estremità del tratto zebrato con i relativi scivoli di risalita. Stando anche attenti di non creare uno «scalino» nei due punti di congiunzione con il marciapiede. Ma ecco come conclude il presidente: «Quello appena citato è soltanto uno dei disagi che i disabili sono costretti a incontrare ogni giorno nelle aree urbane per colpa della scarsa attenzione alla normativa vigente in materia di abbattimento delle barriere architettoniche. I gradini così sono spesso troppo alti, le pedane inesistenti e la mancanza dei segnalatori tattilo-plantari rappresentano la normalità di un vivere davvero difficile. Infatti sono tante le denunce che ci arrivano giornalmente. Ricordo alle amministrazioni che la nostra associazione è a disposizione per qualsiasi chiarimento e collaborazione nell’interesse degli svantaggiati».Daria Camillucci

 


Pagina 1 | pag. successiva >>

 

Realizzato da Realizzato da Insiel SpA